venerdì 30 luglio 2010

Anonimi






Mi ha sempre dato fastidio l'anonimato.
Nella mia mente si è sempre formata la figura, pensando a uno di questi signori, di un povero meschino, pauroso di farsi vedere in faccia, pauroso di dire il proprio nome, curvo, vecchio dentro, senza denti e magari vizioso, con il puzzo del tradimento addosso.
Si, per guadagnarsi un pò di considerazione vende solitamente l'anima degli altri al primo offerente.
Anonimo è colui che giudica e non propone, disfa e non fa, annoda e non scioglie, pesa e non alleggerisce.
Scruta, spia ma non osserva, perchè osservare è farsi un'idea e possibilmente svilupparla condividendola.
Spesso si spaccia per amico ma è invece il nostro più infido nemico, è colui che ci tradisce, che ci getta nella mischia quando invece vogliamo stare in pace, oppure cercarsi un angolo solo per conversare fra amici e magari trovare un pò di solidarietà.
No, lui è li in agguato, perchè aspetta l'occasione propizia per colpire, da vigliacco.
A queste persone dico vergogna! Vergognatevi finti uomini!

Con immenso piacere e sfogo ho scritto questo post riferendomi a un gruppo di amiche e amici.
Caro anonimo, così si comporta un amica.
Dottoressa Doriana C.


10 commenti:

  1. Grazieeeeee Doriana!
    Concordo con ogni parola scritta in questo post
    dove l'amicizia, quella vera, si rafforza sempre di più.
    TVB. Dori.
    Elisena

    RispondiElimina
  2. SEMPRE IO.
    AGGIUNGO KE LA TUA DESCRIZIONE E L'IMMAGINE POSTATE SONO PERFETTE NEL RENDERE L'IDEA.
    ELISENA

    RispondiElimina
  3. Di nulla JB. Ci ho pensato molto scrivere questo post e avevo pure messo un commento molto breve sul vostro, poi tolto per non alimentare ulteriori diatribe.
    Ero arrabbiata. Mi sono detta, ma che razza di persone circolano? Perchè non si fanno gli affari loro.
    A essere sincera è stata la firma, sempre anonima a mio giudizio, un amico; mi ha tremendamente urtato. E poi sinceramente non mi piaceva il consiglio che dava......e puoi immaginare il perché.

    RispondiElimina
  4. Dimenticavo:DDDD

    Grazie del commento.
    Doriana

    RispondiElimina
  5. Molto ben detto Doriana, al solito devo aver perso forse qualcosa a cui ti riferisci, anche se ho visto scopiazzature e superflue questioni tirate in ballo dai soliti personaggi inutili.
    Resta l'avvilimento di sapere che l'umanità hempren se delle sacche d'imbeccillità , ma fortunatamente ci consola sappere altresì che esistono talenti e persone vere di valore come molte che ho incontrato nel mondo della blogsfera ........ naturalmenet ogni riferimento anche a te e tenacemente voluto come agli amici di cui fai menzione. Un bacione miaoooooo

    RispondiElimina
  6. Ciao Fel. Mah si, è un post in generale contro l'anonimato, di chi scrive celandosi. Ho subito anche io qualche commento di questo genere e sono rimasta male. Io mi chiedo se ci sia uno scopo logico nell'intervenire a sproposito. Ovviamente no, quindi è solo per far del male.
    Da qui l'arrabbiatura.
    La consolazione è grandissima, ci sono blog come il tuo, quello di Lorenzo, di Amaranta, di Elisena che sono deliziosi ( ovviamente anche altri che seguo), intelligenti e divertenti, appagano insomma.
    Non so di cosa ti occupi come professione, ma se avessi a che fare con la gente ti assicuro che il panorama è molto variegato:DDDDD
    Ciao e buona Domenica in quella tua meravigliosa città che è Genova.
    Doriana

    RispondiElimina
  7. Ben detto Doriana! La parola "anonimo" mi ricorda sempre una sera a casa di amici dei miei genitori. Io ero una bambina, avrò avuto 9 anni. Era fine ottobre e pioveva a dirotto. Il figlio ventenne di questa coppia era uscito con l'auto insieme ad altri ragazzi. Ad un certo punto è arrivata una telefonata anonima che annunciava la morte in un incidente di questo ragazzo e diceva ai genitori di recarsi all'ospedale. Ricordo le urla, il terrore, il panico, le lacrime, la fuga verso l'ospedale e poi...il senso di rabbia nello scoprire che qualcuno aveva giocato con la vita di quel ragazzo e dei suoi genitori, così per dispetto, per noia, per cattiveria.
    Il web è pieno di anonimi che si divertono a provocare, a invadere la sfera privata degli altri, anche qui forse per noia o per solitudine. Spesso, purtroppo, per stupidità.
    Buona domenica. Miryam

    RispondiElimina
  8. Se non vuoi dare voce agli anonimi, cioè a coloro che commentano senza rendersi rintracciabili, puoi eliminare la relativa funzione sul tuo blog, dimodoché chi vuole commentare deve essere riconoscibile anche se non totalmente laddove usi uno pseudonimo.
    Sono d'accordo con te, io non sopporto gli anonimi, per sui, avendo attivato la moderazione dei commenti (saggia precauzione se ve in porto la legge bavaglio) non li pubblico se non mi convincono.

    RispondiElimina
  9. Bruttissima esperienza Miryam riguardo gli anonimi.
    In quel caso erano delle vere e proprie teste di C....
    Il mondo è pieno di gente imparanoiata e si diverte in questo modo.
    Grazie per l'augurio di buona Domenica, purtroppo ho risposto solo oggi. Spero che anche tu l'abbia passata bene.
    Un abbraccio
    Doriana

    RispondiElimina
  10. Saggia decisione Luigi e ottimo consiglio.
    Lo farò subito
    Grazie del commento
    Doriana

    RispondiElimina