venerdì 3 settembre 2010

No alla violenza sulle donne

8 commenti:

  1. La cosa terribile non è solo assistere a questa tragedia che si svolge in un paese "lontano" dove ancora le donne subiscono violenze dallo stesso stato. Ma ogni giorno registriamo telegiornale dopo telegiornale come la donna sia considerata una vittima da colpire per molti, anni di storia e battaglie si annullano in un gesto violento che tenta di svilirla a una cosa da possedere e punire . Sakineh siamo tutte noi!

    RispondiElimina
  2. Per me è una situazione senza speranza.

    RispondiElimina
  3. Penso che sia uno dei tanti simboli della sopraffazione sulle donne.
    Battersi pe lei signica urlare la propria rabbia contro tutti gli episodi di violenza.
    Lorenzo

    RispondiElimina
  4. Scusate se non rispondo a tutti, impegni improvvisi mi costrigono stare fuori da casa per molto tempo. A presto
    Doriana

    RispondiElimina
  5. la coscienza pubblica ogni tanto esce dal torpore...siamo tutte sakineh

    RispondiElimina